Baseball.it

I lucchetti che ti impediscono di tornare a casa

di Luigi Giuliani
Finzione e realtà: i Ruppert Mundys immaginati da Philip Roth ne "Il grande romanzo americano" sono sbarcati sulle sponde del Tirreno, davanti ai cancelli chiusi dello Steno Borghese

"Lucchetti che impediscono di..."
© Americansportshistory.com

Vai ad allenarti. Arrivi sul presto con gli spikes e il guanto nel borsone. Hai annusato nell'aria il profumo dell'erba tagliata di fresco. Sogni le traiettorie dei lanci, lo schiocco della mazza, le palline battute agli esterni, alte, alte, alte, quel puntino bianco che si perde nel blu intenso e ventoso di primavera prima di precipitare vertiginosamente come da una nuvola, la presa salda eppure soffice che avvolge nel cuoio del guanto quel piccolo oggetto caduto dal cielo quasi "a miracol mostrare".
Oppure sei un tifoso, e non vedi l'ora che arrivi il giorno della partita. Da anni ti siedi sopra il dugout della squadra di casa, un salotto famigliare in cui hai visto crescere i tuoi beniamini, prima ragazzi sul campo, ora tifosi come te, seduti sugli spalti accanto a te. È il sogno delle generazioni che si succedono sul diamante: padri e figli che convivono sotto lo stesso tetto, nella stessa casa. Ma un giorno, davanti a un cancello chiuso, davanti a un lucchetto, quel sogno si trasforma in incubo: la porta è sbarrata e in un attimo capisci di non avere più una casa.
Stiamo parlando dei Ruppert Mundys, l'immaginaria squadra de Il grande romanzo americano di Philip Roth che nell'altrettanto immaginaria Patriot League del 1943 si vede privata del proprio stadio, perché requisito dall'esercito per farne un campo da addestramento. La squadra viene costretta ad allenarsi dove capita, a giocare sempre in trasferta, a vivere in un perenne altrove, senza un luogo da poter chiamare casa. I Mundys sono allora l'eterna squadra ospite, sono il pellegrino che bussa alla vostra porta chiedendo di condividere con voi il tempo e lo spazio di un incontro per poi ripartire, l'ebreo errante condannato a vagare senza meta fino alla fine dei tempi. Brutto destino, per una squadra di baseball, per dei giocatori che sin da bambini hanno interiorizzato che lo scopo del gioco è quello di tornare a casa.
Ma stiamo anche parlando del Nettuno, - di uno dei due (dei tanti?) Nettuno- e dello stadio Steno Borghese, di squadre che si dividono, si moltiplicano e si avvinghiano in una lotta fratricida in cui ognuno caccia l'altro in esilio.
E dei Caserta Rennets e dello stadio di San Clemente.
E degli Albisole Cubs e del loro storico campo Cameli.
E di tanti altri lucchetti che sbarrano le porte di altrettante case del baseball italiano.
Ma bisogna essere ottimisti e sperare che presto almeno lo Steno Borghese possa essere riaperto. Anche perché nel romanzo di Roth la chiusura dello stadio dei Ruppert Mundys è il preludio alla successiva soppressione di tutta la Patriot League. Auguriamoci che non si tratti di uno di quei casi in cui la realtà supera la finzione.
Licenza Creative Commons È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it.
Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.
COMMENTA L'ARTICOLO
Il commento prima di essere visibile dovrà essere confermato attraverso l'indirizzo e-mail inserito nel modulo

24 mar 2017
Baseball Ciechi

Baseball Ciechi: fuori tutti nel week end, tempo permettendo

24 mar 2017
Baseball e TV

Il softball maschile tema dominante del “Bar del Baseball”

23 mar 2017
Varie

Kennedy, arrivano (finalmente) segnali positivi

23 mar 2017
Italian Baseball League

Baseball "internazionale" a Novara

23 mar 2017
World Baseball Classic

World Baseball Classic 2017, gli USA sul tetto del mondo

22 mar 2017
World Baseball Classic

USA volano in finale e stanotte sfidano Portorico

22 mar 2017
Italian Baseball League

Torna l'amore tra Andrea Sellaroli e il Nettuno City

21 mar 2017
Baseball Ciechi

Lampi Milano e Blue Fire CUS Brescia infiammano l'Opening Day

21 mar 2017
World Baseball Classic

Portorico soffre con l’Olanda ma è ancora in finale

21 mar 2017
World Baseball Classic

Aspettando Portorico, l’Olanda strizza l’occhio alla finale

20 mar 2017
Varie

Nettuno ospita conferenza inedita su “La Città del baseball"

20 mar 2017
World Baseball Classic

WBC: le semifinali sono Porto Rico-Olanda e Giappone-Usa

20 mar 2017
Italian Baseball League

Spring training a Nettuno, tedeschi tra partite e ripetute in spiaggia

17 mar 2017
Italian Baseball League

Nettuno punta Sebastian Fontana e ospita tre squadre tedesche

17 mar 2017
Baseball Ciechi

Il derby della Madunina apre il XXI campionato baseball ciechi

17 mar 2017
Olimpiadi

Verso Tokio 2020

16 mar 2017
Baseball e TV

WBC 2017, Nazionale e Italian Baseball League al “Bar del Baseball”

15 mar 2017
World Baseball Classic

Samurai imbattuti e alle semifinali assieme all'Olanda

14 mar 2017
World Baseball Classic

Chapeau Italia! Battuta dal Venezuela saluta il WBC 2017

13 mar 2017
Winter League

Il Rovigo non si accontenta e fa il bis nella Winter League

13 mar 2017
Visto da...

Dieci, cento, mille schermi: il Classic come risorsa

13 mar 2017
World Baseball Classic

Per l'Italia c'è lo spareggio per andare a San Diego

13 mar 2017
World Baseball Classic

World Baseball Classic, non riesce l'impresa azzurra contro Portorico

12 mar 2017
World Baseball Classic

Jalisco gara #3: Italia attende Portorico (che sogna il titolo)

12 mar 2017
World Baseball Classic

Crepaldi e Mazzieri dopo Italia-Venezuela


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2017 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy