Un Alex Rodriguez per l’Unipolsai

Prima base, venticinquenne mancino di Curaçao, è reduce da una stagione 2018 eccellente in patria, dopo aver militato per quattro anni i diamanti del professionismo in Minor League con i Colorado Rockies e i Tampa Bay Rays

wdbsport.com
Alex Rodriguez
© wdbsport.com

La UnipolSai Fortitudo si è assicurata le prestazioni di Alex Rodriguez, venticinquenne, prima base mancino, di Curaçao, dunque comunitario, visto che possiede la nazionalità olandese. Il giocatore è nato a Willemstad il 14 settembre 1993 e ha disputato due stagioni (2013/A- e 2014/Rk) con la franchigia dei Colorado Rockies come lanciatore nel ruolo di rilievo e altrettante stagioni (2015/FRk e 2016/FRk) con i Tampa Bay Rays come battitore, nel ruolo di prima base.

Alexander Adriano Rodriguez ha iniziato a giocare a baseball alla “tenera età” di 4 anni, per approdare a 10 anni nella prima squadra nazionale di Curaçao, dove ha vinto il premio di miglior battitore, mentre l’anno successivo è andato alle Little League World Series di Williamsport, contribuendo al secondo posto della sua squadra nel torneo. A 14 anni è stato infine campione mondiale alle Junior League World Series.

A 16 anni si è trasferito negli Stati Uniti e ha frequentato la Trinity Christian Academy in Florida. Una volta diplomato, nel 2013 è andato al Indian River State College con cui ha disputato due partite sul mound, vincendone una, oltre a 47 apparizioni “at box” in 33 gare, chiudendo con un lusinghiero .277 di media battuta. E’ stato scelto dai Rockies come lanciatore al sedicesimo giro e ha concluso la stagione al livello A short season con Tri-City Dust Devils, dove è andato a referto in sei occasioni da rilievo. Nel 2014 i Rockies lo assegnano in rookie league ai Grand Junction Rockies (Pioneer League), dove ha chiuso con una sconfitta una stagione con sole 10 apparizioni sul monte di lancio, prima di essere rilasciato.

Nel 2015, Alex ha firmato con i Rays ed è passato al ruolo di prima base, disputando da rookie la Summer League Dominicana battendo ancora .277 in 63 gare, con interessanti medie “on base” (.357) e “slugging” (.373, frutto di 13 doppi, un triplo e 2 fuoricampo, per 33 RBI). Nel 2016, sempre nella Summer League Dominicana, ha giocato 49 incontri abbassando le medie offensive (avg .249, obp .259, slg .308). Alla fine del contratto è tornato in patria.
Nella stagione 2018 ha giocato nel massimo campionato federale di Curaçao (Febeko) contribuendo al successo finale dei Sta Maria Pirates, disputando 31 incontri, con .406 di media battuta, terzo miglior battitore del campionato. Per lui 14 doppi e un fuoricampo, 29 RBI, 27 basi ball a fronte di 13 strikeout, con .534 di media “on base” e .574 di media “slugging”.

Qui tutti i movimenti del mercato di serie A1 2018-2019

Commenta per primo

Lascia un commento