Pillisio molla Rimini. In vista altri porti?

“La mia avventura nel Rimini baseball è finita” ha detto in una diretta sul gruppo Facebook “Il bar del baseball”. Questo oggi: ieri intanto era a Nettuno…

Lions Baseball Nettuno Asd
Pillisio ieri a Nettuno con alcuni dirigenti delle società del posto
© Lions Baseball Nettuno Asd

Il matrimonio fra Pillisio e l’Adriatico è durato poco più di un anno. Il 9 dicembre del 2017 la presa del Rimini Baseball dal “presidentissimo” Rino Zangheri (in sella dal 1973), oggi in pratica l’annuncio dell’abbandono fatta dallo stesso Pillisio in diretta – a quanto parrebbe a sua richiesta – sul gruppo Facebook “Il bar del baseball”.
Dopo aver cercato di spiegare la vicenda del licenziamento di Ceccaroli, e il come una telefonata era bastata a risolvere – a suo dire – il rapporto con l’allenatore degli ultimi due anni senza nessun tipo di problema. Dopo aver illustrato come il suo 2018 alla guida dei Pirati gli sia costato 411 mila euro, fra squadra e risoluzione di problemi “burocratici” riguardanti stadio e club house. Dopo essersi lamentato dei tifosi riminesi, delle pretese di qualcuno di loro, dei soli 39 abbonamenti, dei 317 paganti come massimo nei playoff, degli attacchi e delle offese sui social. Dopo tutto questo la dichiarazione: “la mia avventura al Rimini Baseball è finita”. Testuali parole.
In verità voci che nel passaggio di proprietà del Rimini Baseball non tutto fosse stato rose e fiori si erano già sentite. Dello stesso Pillisio, a cui piacciano i post in rete, abbiamo letto, all’interno della vicenda-Ceccaroli e più o meno, che aveva altri club che gli stavano facendo ponti d’oro. Ma sarà un caso che l’ormai ex patron del Rimini ieri fosse a Nettuno (pare all’Osteria dell’Ammiraglio), come testimoniato da una foto messa in rete dal Lions Nettuno?
E soprattutto che ne sarà del Rimini? Presenti in foto a parte, nell’occasione ci sarebbe stato anche un incontro – dicono le voci della serva – con “alcuni” dirigenti del Nettuno City (dove, a loro volta, non tutti sarebbero della stessa idea).
E soprattutto, cosa sarà del Rimini Baseball?

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 482 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento