Unipolsai, ufficiali Lenora e Bertossi

Entrambi provengono dal Ronchi dei Legionari. Ventiseienne esterno venezuelano con passaporto olandese il primo, ora impegnato nella Winter League Colombiana. Diciannovenne ricevitore friulano il secondo, che si aggregherà alla squadra da giugno

Carlo Marcoaldi - FIBS
Riccardo Bertossi
© Carlo Marcoaldi - FIBS

Erano già stati annunciati dal direttore sportivo Christian Mura nel corso del tradizionale incontro pre-natalizio con la stampa, oggi la società li ha annunciato con tutti i crismi: Ericson Leonora e Riccardo Bertossi sono due giocatori dell’Unipolsai, entrambi provenienti dal Ronchi dei Legionari.

Ericson Leonora, batte e tira destro, è un esterno ventiseienne, che arriva sotto le due torri nel pieno della maturazione tecnica ed atletica, dunque un importante innesto sia per il lineup che per la linea degli esterni. Nato a Punto Fijo (Venezuela) il 25 agosto 1992, possiede anche la cittadinanza olandese. Dal 2010 al 2015 ha fatto parte della franchigia dei New York Yankees, disputando tre stagioni intere in rookie league (2010-2011 Dominican League; 2012 Gulf Coast League) e due alternate con squadre rookie e di singolo A. Nel 2013 va in South Carolina con i Charleston RiverDogs (singolo A, South Athlantic League), battendo .302, con 13 doppi, un triplo e 4 fuoricampo in 38 gare. Nel 2014 passa in singolo A avanzato con i Tampa Yankees (Florida State League), battendo .203 in 22 incontri. Confermato nella stagione 2015, disputa 113 gare, battendo con la media di .222, con 21 doppi, 3 tripli e 16 fuoricampo (63 RBI). Nel 2016 cambia franchigia, passando con gli Arizona Diamondbacks, rimanendo in singolo A avanzato con Visalia Rawhide (California League). La squadra vince la divisione ma non la finale di lega. Ericson non ha molte occasioni però per mettersi in mostra (24 gare, avg .213 con 4 doppi e 4 fuoricampo). Molto attivo nelle “Winter Leagues”, dal 2013 al 2017 è nel roster dei Cardenales de Lara e nella stagione successiva dei Tigres de Aragua, due forti compagini della Lega Invernale Venezuelana, passando in questa stagione nella Lega Invernale Colombiana con i Leones de Monteria. Al momento ha disputato 35 partite, batte con la media di .272, con 9 doppi, un triplo e 4 fuoricampo. Nelle ultime due stagioni, approdato in Italia, si è distinto con i New Black Panthers, una delle formazioni più solide e talentuose della seconda serie. Nel 2017 è stato il miglior battitore assoluto di regular season nel campionato di serie A federale con .443 di media battuta in 18 gare disputate, con 4 doppi, 2 tripli e 2 fuoricampo, per un totale di 16 RBI. Nel 2018, serie A2, si è rivelato il miglior battitore del Ronchi (media .404 in regular season, con 11 doppi, 10 fuoricampo e 32 RBI in 32 partite) oltre che quinto totale di lega, dimostrandosi decisamente un giocatore di categoria superiore, molto temuto dai lanciatori, come conferma anche il rapporto basi per ball/strikeout (41/14).

Riccardo Bertossi, nato a Monfalcone (GO) il 4 gennaio 2000, batte e tira destro, è uno dei prospetti più interessanti del baseball italiano. Ricevitore, che può anche coprire tuttavia vari altri ruoli difensivi, il giovanissimo friulano sarà a Bologna da giugno, una volta completati gli studi superiori (fino a quel momento giocherà in A2). Campione italiano Under 18 (MVP della final four di Modena), facente parte di un gruppo di atleti nati nell’anno 2000 che in 7 anni hanno conquistato lo scudetto giovanile in 4 categorie, alunno dell’Accademia italiana del baseball e del softball per tre stagioni (dal 2014 al 2017), è stato l’unico italiano assieme a Daniele di Monte (che poi ha firmato un contratto professionistico di Minor League con i Tigers) a partecipare lo scorso ottobre allo Arizona Fall Classic, una selezione di giovani talenti provenienti da tutto il mondo. Nell’ultima stagione ha giocato in serie A2, distinguendosi in regular season (27 incontri disputati) come terzo battitore del Ronchi (media .342) alle spalle del neo biancoblu Leonora e Furlan. Per lui anche 11 doppi e un fuoricampo, con ben 30 punti battuti a casa. L’ultimo a mollare nei playoff contro il Godo, dove si è rivelato miglior battitore del team (media .429 con 6 RBI) nella serie di 4 gare disputate. In prima squadra anche nel 2017 con la media di .258 in 25 gare e nel 2016 (.221 in 23 gare e .235 in 4 gare di playoff).

Qui trovate tutti i movimenti di mercato relativi alla serie A1 2019