Mattia Mercuri da Nettuno al Parma Clima

Accordo biennale con la formula del prestito gratuito. Il DS del Parma Baseball, Maurizio Renaud: “Abbiamo preferito puntare su un giocatore italiano di prospettiva e qualità. Quella con Mercuri e con il Nettuno 1945 è stata una trattativa lampo, nata e conclusa nel volgere di una sola giornata”

Photobass
Mattia Mercuri
© Photobass

Il Parma Baseball ha raggiunto un accordo per le stagioni 2019 e 2020 con Mattia Mercuri. Il nazionale italiano arriva al Parma Clima con la formula del prestito gratuito per due stagioni grazie alla disponibilità del Nettuno 1945, titolare del cartellino.

Mattia Mercuri è nato ad Anzio il 20 agosto 1994 ed ha esordito nel massimo campionato nel 2011 con la formazione del Nettuno BC. Batte e tira destro e può giocare nei ruoli di seconda base, interbase e terza base. In passato ha frequentato l’Accademia di Tirrenia e nel 2013 ha firmato un contratto con l’organizzazione degli Atlanta Braves giocando per due stagioni a livello di Rookie League e collezionando 69 partite complessive.

Mercuri vanta importanti trascorsi nelle nazionali giovanili. Nel 2008 e nel 2009 ha partecipato ai campionati europei nella categoria cadetti, nel 2009 e nel 2011 – con Guido Poma allenatore – alle rassegne continentali juniores. Nella stessa categoria ha preso parte anche ai campionati mondiali svoltisi nel 2010 in Canada e nel 2012 in Corea. Sotto la guida di Guglielmo Trinci ha giocato nel 2014 i campionati mondiali Under 21 di Taiwan. Nel 2015 è stato selezionato dalla rappresentativa europea in occasione delle Asian Winter Series. L’esordio con la nazionale maggiore è avvenuto nel 2012, chiamato dal tecnico Mazzieri in occasione dell’All Star Game di Grosseto. Nel 2017 è entrato nel gruppo degli azzurri di Gerali prendendo parte alle European Series. Nella passata stagione ha vestito l’azzurro in occasione dello Spring training di Messina, dell’Haarlem Week e dello stage di ottobre in Arizona.

Particolarmente brillanti i suoi numeri nell’ultimo campionato, giocato con la formazione del Città di Nettuno. Nella Regular season Mercuri ha messo a segno 32 valide in 100 turni (media battuta .320) realizzando sei doppi, un triplo e quattro fuoricampo. Nei successivi playoff si è rivelato miglior battitore della formazione laziale colpendo tre valide in undici turni (mb .273) nelle semifinali contro Bologna.

Particolarmente soddisfatto il Direttore sportivo del Parma baseball, Maurizio Renaud: “Per completare il gruppo degli interni avevamo individuato un giocatore comunitario ma abbiamo ovviamente preferito puntare su un giocatore italiano di prospettiva e qualità. Quella con Mattia Mercuri e con il Nettuno 1945 è stata una trattativa lampo, nata e conclusa nel breve volgere di una sola giornata. Per la definitiva ufficializzazione dell’accordo manca solo la firma su un contratto già definito e concordato che Mattia apporrà a giorni in occasione di un passaggio nella nostra città”.

Commenta per primo

Lascia un commento