A Cuba il via alla volata per il titolo

Le finaliste della 58esima Serie Nacional usciranno da Las Tunas-Ciego de Avila e Santi Spiritu-Villa Clara

inder.beisbolcubano.cu - JIT Colaborador
Lázaro Blanco (Tigres)
© inder.beisbolcubano.cu - JIT Colaborador

A Cuba siamo alle semifinali della 58esima Serie Nacional, al meglio delle quattro vittorie. Di fronte da oggi Las Tunas (prima nella seconda fase dopo esser stata quarta nella prima) e Ciego de Avila (quarta – prima) da una parte, Santi Spiritus (seconda e settima nelle classifiche della prima fase) e Villa Clara dall’altra (terza – terza).

Nel primo caso di fronte saranno ci saranno le Tigri di Cielo de Avila: “la miglior squadra degli ultimi dieci anni”, con tre campionati vinti e i “boscaioli” di Las Tunas, miglior squadra della seconda fase, ma che ha il peso psicologico di non aver mai vinto. Sono apparsi in calo di forna nelle ultime uscite e hanno selezionato tre rinforzi – Yoanni Yera, Erli Casanova e Guillermo Avilés convalescente – che non convincono i commentatori cubani (oltre ad aver Alexander Ayala e Jorge Enrique Aloma non al meglio).

Il Ciego de Avila, ha migliorato il suo potenziale offensivo inserendo Yordanis Samon e Oscar Luis. Il problema per le Tigri potrebbero essere le condizioni di Raidel Martinez, e la superiorità in difesa potrebbe far pendere la bilancia a suo favore.

Fra Azucareros e Gallos i più danno per favorita Villa Clara (una delle quattro grandi del baseball cubano), con il loro line-up mancino e uno staff di partenti superiore, di fronte a una avversaria che è stata la sorpresa di quest’anno e che ha già fatto più di quanto ci si aspettasse.

Commenta per primo

Lascia un commento