Rimini riparte da Alvarez?

L’ex catcher di Padova e Novara potrebbe essere il primo rinforzo dei Pirati

Luis Alvarez

Potrebbe essere Luis Alvarez il primo colpo di mercato dei Pirati in vista del campionato 2019. Eh sì, perchè mentre le società continuano le schermaglie e una soluzione per la prossima A1 sembra ancora lontana, è normale che si stia buttando l’occhio alla costruzione dei roster. Il punto debole dei Pirati nel 2018 è stato dietro il piatto di casa base: la scelta del giovane Llewellyn non ha convinto, i pitcher erano poco soddisfatti del loro compagno di batteria e così dopo la Coppa è stato tagliato per far posto a Molina, una sicurezza con maschera e guantone, ma ormai spento con la mazza in mano. Ecco che allora torna di moda un pallino del presidente Pillisio, quell’Alvarez che aveva avuto alle sue dipendenze a Novara dove era arrivato dopo tre stagioni a Padova. E dopo Ruiz, Angulo, Batista e Bassani, potrebbe essere proprio il 28enne catcher di Barquisimeto, apprezzato anche nei ruoli difensivi in diamante, il primo volto nuovo della squadra riminese che sul monte dovrebbe salutare sia Kelly che Marquez, confermando Ruiz, Hernandez, Bassani e Morellini.

Carlo Ravegnani
Informazioni su Carlo Ravegnani 106 Articoli
Carlo Ravegnani, nato a Rimini il 31 gennaio del 1968, ha iniziato la carriera giornalistica a 20 anni nell'allora Gazzetta di Rimini, "sostituita" dal 1993 dall'attuale Corriere Romagna dove lavora come redattore sportivo. Collaboratore per la zona di Rimini del Corriere dello Sport-Stadio, il baseball è stata una componente fondamentale nella sua vita: dapprima tifoso sugli spalti dello Stadio dei Pirati poi giocatore nel mitico Parco Marecchia e poi nel Rimini 86, società che ha fondato assieme a un gruppo di irriducibili amici. Quindi giornalista del batti e corri sulla propria testata e alcune saltuarie collaborazioni con riviste specializzate oltre che radiocronista delle partite dei Pirati assieme all'amico e collega Andrea Perari. Negli ultimi anni è iniziata anche la carriera dirigenziale, con la presidenza (dal 2014) dei Falcons Torre Pedrera. La passione è stata tramandata al figlio Riccardo che gioca lanciatore e prima base negli stessi Falcons.

Commenta per primo

Lascia un commento