Stanotte Giappone e Messico si contendono il Mondiale Under 23

I campioni in carica arrivano all'atto decisivo con otto vittorie e senza sconfitte. Sud Corea vince l'ultimo match del Super Six e sfiderà il Venezuela nella finalina per il bronzo. Partite in diretta streaming

Il Giappone approda alla finale di domenica sera del Mondiale Under 23 in Colombia con otto vittorie di fila, senza sconfitte. Nel terzo turno del Super Six i campioni del mondo in carica si sono sbarazzati della Rep. Dominicana con un uno shutout tranquillo (4-0). Ai ragazzi di Inaba hanno firmato dodici valide (tre quelle concesse dal partente Sakaguchi in 7 riprese, con 8 so) e hanno risolto il match in due riprese: al 4° con il doppio di Harasawa e i singoli di Horiuchi e Nishimaki, al 6° con la hit di Nishimaki.

I nipponici nella corsa per il titolo mondiale si troveranno di fronte il Messico, battuto di misura (3-2) dalla Sud Corea, che si è così guadagnata la finalina per il bronzo. I messicani hanno chiuso con 10 valide (contro 7), ma gli asiatici sono stati più cinici e hanno toccato al momento giusto i lanci di Castellanos al 6°. Il Messico si è portato sul 2-0 al 3° con i singoli di Higuera e Flores sul partente Ryu (9bv totali), ma al sesto la Corea ha ribaltato la situazione: volata di sacrificio di Hwang e singolo da due punti di Choe per i punti di Jun e Moon.
Il Venezuela ha blindato la qualificazione per la finale per il 3°-4° posto superando Taipei (4-3) con una bella rimonta. I cinesi hanno chiuso con il doppio delle valide (10 a 5), ma al momento opportuno, dopo le sette hit subite dal partentew Rodriguez, Solorzano e Garcia hanno chiuso la saracinesca. Taipei è andato sul 3-0 al 3° con i singoli di Li, Yao e Lin. Al cambio di campo il Venezuela accorcia con Alvarez che ruba la terza e va a segnare sull'errore del ricevitore. La battuta da due punti di Machado pareggia i conti al 7°, poi all'ottavo arriva il doppio vincente di Romero che manda a punto Hernandez.

A Monteria, nel girone di consolazione, la Colombia ha impiegato otto riprese (con un fuoricampo di Zabala) per battere la Rep. Ceca e concludere il torneo al 7° posto con qualche rimpianto per la sconfitta al tie-break contro Taipei che ha negato l'accesso al Super Six. Un vero peccato perché la partenza sprint dei padroni di casa aveva permesso di portare fino a oltre seimila appassionati sugli spalti dello splendido stadio Edgar Renteria.
Ottavo posto finale per Portorico che supera l'Olanda con quindici valide (due fuoricampo per Diaz, uno per Burgos). La formazione di Sidney De Jong trova un homer con Verkerk.
Chiude in bellezza anche l'Australia contro il Sudafrica: fuoricampo per Barrie, Mcardle e Bojarski.

LA SITUAZIONE
Super Six, 3° turno:
Giappone-Rep. Dominicana 4-0 (v. Sakaguchi, p. Santos), Venezuela-Taipei 4-3 (v. Garcia, p. Sui), Messico-Sud Corea 2-3 (v. Ryu, p. Castellanos).
Classifica: Giappone 1000 (5-0); Messico e Venezuela 600 (3-2); Korea 400 (2-3); Taipei e Rep. Dominicana 200 (1-4).
Girone di consolazione: Australia-Sudafrica 9-4 (v. Horne, p, Morton), Portorico-Olanda 11-3 (v. Alsina, p. Harckesen), Colombia-Rep. Ceca (8°, v. Cuentas, p. Ondra).
Classifica: Colombia 1000 (5-0); Portorico 800 (4-1); Australia 600 (3-2); Olanda, Sudafrica, Rep. Ceca 200 (1-4).
Leaders. MB: Obeso (Messico) 591; Bojarski (Australia) e Diaz (Portorico) 4; PBC: Bojarski (Australia) 11; BR: Hernandez (Venezuela) e Guzman (Rep. Dominicana) 6. V-P: Burgos (Venezuela), Rodriguez (Messico), Young (Australia), Choi e Jeon (Corea) 2-0; SV: Enciondo (Australia) e Yi (Corea) 2; SO: Haro (Messico) 18.

Finale 1°-2° posto: Giappone-Messico; finale 3°-4° posto: Venezuela-Sud Corea. Diretta streaming su www.wbsc.org

Commenta per primo

Lascia un commento