Curacao Neptunus, l’altra finalista che Rimini vorrà detronizzare

L’attesa finale europea alle 18 di domenica al Familie Stadion di Rotterdam, la casa del Neptunus che sabato sera ha sconfitto 4-0 i francesi del Rouen anche grazie al complete game di Diegomar Markwell. Decisivo homer da 2 di Quintin De Cuba

Sarà il Curacaco Neptunus l'avversario del Rimini (a caccia del titolo continentale per club da circa 30 anni) nell'atto conclusivo della Coppa Campioni 2018 che andrà in scena domenica alle 18 al Familie Stadion di Rotterdam. I padroni di casa olandesi e attuali campioni di carica hanno agguantato la finale dopo aver battuto nell'ultimo match di sabato il Rouen Huskies per 4-0. Le segnature in apertura con Van der Meer spinto a casa da Dwayne Kemp, al quarto grazie al fuoricampo da 2 punti dell'esterno sinistro Quintin De Cuba e al settimo ancora con Van de Meer che raggiunge casa base per un importante errore della difesa francese. 7 le valide oolandesi, 5 quelle dei transalpini. Vincente sul mound, autore di un'eccellente performance, il partente del Neptunus Diegomar W. Markwell: partita completa, 100 lanci, 5 valide e 2 strike-out.
L'altra olandese, l'L&D Amsterdam – che affronterà alle 11 a Capelle ljssel la T&A San Marino per il 7° posto in una sfida che vale la partecipazione alla prossima Coppa Campioni – è stata sconfitta duramente (8-0) dal Draci Brno che ha mostrato i muscoli grazie a due fuoricampo e 3 punti battuti a casa di Dondrei Hubbard ma anche del catcher Petr Cech che batte a casa altri 3 punti. Partente e vincente Wesley Roemer, 9 riprese, 4 valide concesse in nove inning.
Alle 15 UnipolSai Bologna-Rouen Huskies è la finale per 3 posto a Rotterdam (felsinei battuti 2-1 dai Pirati in semifinale), mentre sullo stesso campo ma alle 18 Curaçao Neptunus e i nero-arancio del Rimini si giocheranno la finalissima.

 

Commenta per primo

Lascia un commento