Yankees-Red Sox, nel 2019 le “London Series”?

Sarebbero le prime partite della Major League Baseball in Europa. Se ne sta ancora discutendo ma l’accordo per una doppia sfida all’Olympic Stadium il 29 e 30 giugno dell’anno prossimo sarebbe vicino

L'anno prossimo, all'inizio dell'estate, le prime partite di regular season della Major League Baseball in Europa. Una doppia sfida tra New York Yankees e Boston Red Sox che potrebbe svolgersi sabato 29 e domenica 30 giugno 2019 all'Olympic Stadium di Londra, sede dei Giochi di sei anni fa. La notizia che la Major League Baseball è al lavoro per organizzare lo storico evento sta facendo il giro del mondo dopo l'esternazione di ieri dell'Amministratore Delegato dei Red Sox, Sam Kennedy, che confermava "il forte interesse a giocare con gli Yankees a Londra nel corso della regular season dell'anno prossimo ma che la decisione spetta alla MLB e alla MLBPA, il sindacato dei giocatori di Major League".
Anche se il "deal" non c'è ancora stato, è certo che le trattative fervono. E crescono le probabilità di vedere all'opera le due grandi rivali qui da noi in Europa. Secondo una fonte anonima citata da alcune agenzie di stampa e quotidiani USA, i Red Sox potrebbero avere l'opportunità di essere "home team".
"Non sono mai stato a Londra" ha detto il manager degli Yankees Aaron Boone. "Se è tutto vero, stavolta ci andrò davvero". Il diamante di gioco sarà all'interno del London Stadium, la "casa" del West Ham in Premier League, un impianto ben più grande degli altri e che quindi può essere adattato e utilizzato come campo di baseball.
"E' un qualcosa su cui i due club hanno discusso per anni con la MLB e spero che ciò ora diventi realtà" ha affermato il proprietario dei Red Sox John Henry in una mail inviata all'Associated Press.
La MLB, che potrebbe dare l'annuncio prossimamente, avrebbe scelto la fine di giugno visto che la Premier League è già terminata e comunque prima che lo stadio possa essere reso disponibile per eventi di atletica.
Anche quest'anno la Major League Baseball disputerà partite di regular fuori dai confini nazionali: i Cleveland Indians affronteranno i Minnesota Twins a San Juan (Portorico) in una doppia sfida il 17-18 aprile, mentre i San Diego Padres se la vedranno con i Los Angeles Dodgers in una serie da tre a Monterrey (Messico) tra il 4 e 6 maggio.
Nel 1999 il massimo campionato di baseball americano aprì a Monterrey con la sfida Colorado-San Diego, al Tokyo Dome nel 2000 con Chicago Cubs-New York Mets, nel 2004 con Tampa Bay-Yankees, nel 2008 Boston-Oakland e 2012 Seattle-Oakland. Ma anche a Sydney, in Australia, nel 2014 con il match Los Angeles Dodgers-Arizona. Altre gare vennero giocate a Monterrey nel 1996 (San Diego-Mets) e San Juan nel 2001 (Toronto-Texas), 2003-04 (Montreal) e 2010 (Mets-Florida Marlins).
Da sottolineare che gli Yankees hanno una partnership commerciale con il Manchester City, la squadra di calcio attualmente in testa alla Premier League che vede al terzo posto il Liverpool, il cui proprietario, John Henry, è anche il numero uno dei Red Sox.
Va infine ricordato che la Gran Bretagna è stato anche il paese dove sia la NFL che l'NBA sono sbarcate per la prima volta portando alcune loro squadre a dare spettacolo.

 

Filippo Fantasia
Informazioni su Filippo Fantasia 602 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento