La Danesi espugna il “Molinello” (5-3)

Sul 5-0 al 9° inning, il Nettuno deve però difendere il successo da una parziale rimonta del Saim Rajo Rho

Stringendo i denti, la Danesi Nettuno conquista la sua quarta vittoria consecutiva. Il Saim Rajo Rho avrebbe fatto davvero di tutto per sgambettare i laziali regalando qualcosa di importante al proprio pubblico, nel giorno del debutto ufficiale in A1 sul diamante ‘Molinello”.
Gli uomini di Bagialemani hanno negato questa gioia ai neopromossi del presidente Burgazzi superandoli 5-3, seppur con qualche patema d’animo nel finale.
All’inizio due riprese tranquille, senza colpo ferire, poi la fiammata nettunese: apre con un singolo il lead-off Candela e Martins lo manda di gran carriera a punto (1-0) grazie ad un profondo doppio. Momento delicato per Sanchez e Giuseppe Mazzanti lo intuisce, lo affronta senza timore e gli scaraventa un fuoricampo a sinistra oltre i 100 metri, portandosi a casa anche il compagno Martins (3-0).
Sanchez accusa il colpo, esce subito con 3 innings all’attivo, 5 valide, 3 punti tutti guadagnati e 6 strike-outs, rilevato da Claudio Quisini.
Un altro paio di riprese per tirare il fiato e la Danesi Nettuno pigia nuovamente sull’acceleratore: a sinistra batte valido Mastrantonio, a destra ci pensa Marco Sforza, poi Paoletti si sacrifica per la causa con una volata all’esterno centro, spingendo Mastrantonio a segnare il 4-0.
Inning successivo, siamo al settimo: un singolo sempre a sinistra di Martins (chiuderà a 2 su 5) che ruba la seconda, Quisini concede due basi gratuite in successione a Giuseppe Mazzanti e Alberto D’Auria, spetta poi a Miller a basi cariche il compito di produrre punti, una volata di sacrificio e Martins tocca casa base per il 5-0.
Intanto sul mound tirrenico, Anthony Chavez domina incontrastato. La partita scivola via tranquilla, per Chavez sette riprese sono abbastanza, una sola valida agli avversari del Rho (solo Carrozza riesce a incontrargli i lanci al 4°), 2 basi su balls e 6 strike-outs.
C’è spazio per Fabio Mariani che dovrebbe gestire al meglio l’offensiva del Saim Rajo Rho. Almeno fino all’ultimo attacco, nella seconda metà della nona ripresa regolamentare, quando i lombardi si fanno pericolosamente vivi. All’unico hit di Carrozza, il Rho ne aggiunge altri quattro: apre un doppio di Burzinski, lo imita il panamense Jaen, poi un singolo di Gasparri ed un doppio di Steva Ballerini. Corrono sulle basi gli uomini del Saim, recuperano fino al 5-3, ma Nettuno difende il preziosissimo vantaggio e Mariani piazza un K su Bassi che mette la parola fine su gara-1.
La Danesi termina con 9 battute valide ed 1 errore difensivo, il Saim Rajo 5 hits e difesa perfetta.
‘Best performance” per Giuseppe Mazzanti, il migliore nel box tra i nettunesi con un eloquente 2 su 2 di cui l’homerun al 3° inning.

Filippo Fantasia
Informazioni su Filippo Fantasia 604 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento