Intervista a Seth Lafera

Emilio Taverna scambia due chiacchiere con il Nazionale parmense in partenza per Sydney

Seth La Fera gioca a Parma, inizialmente impiegato per ricoprire il ruolo di lanciatore nel campionato di quest'anno è stato impiegato prevalentemente nel ruolo di interbase, essendo decaduta l'obbligatorietà dei lanciatori “under”.

È uno dei giocatori convocati per la Nazionale italiana di baseball per le Olimpiadi di Sydney e a lui chiediamo una valutazione della squadra.



Hai visto l'Italia nel torneo olandese; che squadra è?

È una squadra che in Olanda ha giocato nel complesso bene, ma che là non ha girato bene la mazza.



È stata superiore od inferiore alle altre squadre, soprattutto nei confronti dell'Olanda?

No, direi che il livello di tutte le squadre era molto alto e tutte si sono espresse bene. Italia e Olanda sono senz'altro allo stesso livello. L'Italia ha perso con l'Olanda, ma appunto bisogna considerare che non si è girato la mazza, che se si batteva appena un po' meglio si otteneva sicuramente una prestazione migliore, e che in quella partita sono stati commessi ben 3 errori difensivi. Quindi il valore di quella partita è tutto relativo.



Quali indicazioni ha fornito il torneo olandese?

Direi che è stato soprattutto un buon allenamento, per tutte le squadre, non solo l'Italia, ma appunto un allenamento. Non si possono trarne valutazioni definitive.



E ora le Olimpiadi. Personalmente cosa pensi, cosa provi?

Confesso che ancora non ho realizzato bene il significato di questo evento al quale parteciperò. Non capisco cosa provo dentro di me e non riesco ad esprimerlo a parole perché è una emozione fortissima. Mi aspetto una grande esperienza.



E la Nazionale italiana come pensi si comporterà?

Quando saremo più affiatati potremo giocare al meglio, possiamo vincere ed essere una sorpresa. Ci saranno squadre molto forti soprattutto sul monte di lancio, come Cuba, gli Stati Uniti e l'Australia; ma l'Italia si può giocare le sue possibilità. Io sono uno che pensa soltanto alla vittoria e a giocare per vincere. E penso che l'Italia possa vincere, Ehi! Non sto dicendo che l'Italia vincerà … non farmi dire cose che non ho detto, ma può farlo. Certo, sarà molto difficile.

Commenta per primo

Lascia un commento